Categories

Le forme e la progettazione di interni

Per una progettazione di interni adeguata, l’allestimento dello spazio è il punto di partenza.

Ecco come è possibile effettuare una oculata progettazione di interni, punto per punto:

  • Lo spazio è uno degli elementi più importanti dell’ interior design. Lo spazio funge da base su cui è costruito l’intero progetto di interni. È pertanto essenziale che il progettista sia ben consapevole dello spazio disponibile, delle sue dimensioni e la sua utilità. Lo spazio è diviso in due tipi – spazio bidimensionale che copre il pavimento (comprende lunghezza e larghezza) e spazio tridimensionale che costituisce lo spazio “vivibile” (include lunghezza, larghezza e altezza). Uno spazio che è essenzialmente pieno di oggetti (mobili / arredamento) è un spazio positivo e uno spazio vuoto è uno spazio negativo. Deve essere mantenuto un equilibrio tra gli spazi positivi e negativi.
  • Le Linee danno vita alle forme e le forme e sono responsabili della creazione di un senso di armonia, del contrasto e dell’unità in uno spazio vivibile. Definiscono le forme e agiscono da guide visive di uno spazio interno. Le linee sono ampiamente classificate in tre tipi – orizzontali, verticali e dinamiche. Mentre le linee orizzontali adornano strutture come tavoli, sedie e letti, le linee verticali possono essere trovate su finestre e porte. In più, mentre le linee orizzontali aggiungono una sensazione di sicurezza allo spazio, le linee verticali evocano una natura libera ed espansiva. Le linee dinamiche e angolari, che sono orientate all’azione possono essere notate in strutture come le scale. Un progettista di interni deve sapere come utilizzare queste linee per definire le forme, un altro importante elemento di design d’interni.
  • Le forme in generale sono il contorno di qualsiasi oggetto tridimensionale nello spazio. I moduli possono essere creati dalla combinazione di due o più forme e possono essere accentuati con l’aiuto di altri elementi come texture, modelli e colori. Una forma ben definita stabilisce l’armonia e l’equilibrio tra le ulteriori forme aggiunte allo spazio. Ci sono due tipi di forme geometriche – (artificiali) e naturali (organiche).  Anche le forme sono classificate come aperte e chiuse; Le forme aperte sono quelle che possono essere esaminate e le forme chiuse sono quelle che sono racchiuse da una superficie chiusa. Per ottenere una forma ideale è necessaria una solida comprensione degli elementi di cui sopra, vale a dire lo spazio e le linee.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close