Categories

Cosa fare in caso di incendio? Regole e comportamenti da evitare.

In italia la cultura della prevenzione è anni luce da quelli di paesi come il Giappone, che investono molto nell’istruire il popolo circa le buone regole di comportamento da tenere in caso di incendio. A volte, le prove antincendio possono sembrare bizzarre, ma il loro scopo è quello di dare alla persona un atteggiamento preciso da tenere, in modo che non vada in ansia. Essere sopraffatti dal panico, oppure compiere gesti che vanno a peggiorare la propria situazione non è cosa rara. Ecco delle buone norme di comportamento.

La prima regola prevede di dare tempestivamente l'allarme ai Vigili del Fuoco, il numero è il 115, sembra impossibili ma molti non lo conoscono.

Uno degli errori più frequenti in caso di incendio è quello di provare a spegnere un incendio con l’acqua. Non bisogna mai tentare di spegnere le fiamme con l’acqua, sopratutto in prossimità di macchinari, prese, cavi o elementi sottoposti a tensione elettrica. Anche in presenza di oli combustibili va a peggiorare di molto la situazione, diffondendo ancora di più le fiamme. Quest’ultima è una situazione che si può verificare facilmente nelle abitazioni, dove l'olio per friggere prende facilmente fuoco se dimenticato sulla padella. In questo caso bisogna spegnere il fornello, coprire la pentola con un coperchio e attendere che l’incendio si spenga da solo.

L’istinto ci porta ad usare la via di fuga più veloce, bisogna pensare e non usare mai l'ascensore. Potrebbe bloccarsi per un’interruzione dell’energia elettrica.

Prima di aprire una porta occorre controllare con il dorso della mano se è calda. In caso di risposta affermativa indica che il fuoco è vicino e non bisogna aprirla. In ogni caso quando si apre una porta controllare sempre la presenza di fumo, e in caso richiuderla.

E se si è bloccati nell'edificio? In questo caso la cosa migliore da fare è sdraiarsi sul pavimento, dove l'aria è più pulita ed il calore è minore, cercando di sigillare le fessure per impedire l’accesso del fumo. Se si riesce ad uscire, e non ci sono altre persone all’interno, è buona norma chiudere le porte e le finestre dei locali incendiati.

Negli spostamenti proteggere il naso e la bocca, anche con i propri indumenti, meglio ancora se bagnati. In caso di bruciature raffreddare subito la parte bruciata con acqua o ghiaccio.

La consapevolezza di sapere cosa fare è di fondamentale importanza per non essere travolti dal panico. E per stare più tranquilli bisogna pensare che le strutture odierne sono costruite e progettate per essere idonee in caso di fuga da incendi. Ad esempio l’istallazione di tende tagliafuoco, come quelle esposte su www.blackfireitaly.it, permette l'isolamento di singole aree, entrando in funzione solo al suono dell'allarme e impedendo così la propagazione dell'incendio.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close