Categories

Lavorare a Milano: consigli per un lavoratore fuori sede

Il sogno di ogni studente diplomato è quello di poter frequentare la facoltà che più lo appassiona e trovare uno sbocco occupazionale subito dopo la laurea. Sicuramente Milano è la meta perfetta per un italiano in cerca di lavoro. Se siete tra la schiera di neo-laureati che ha intenzione di cercare lavoro a Milano, vi starete sicuramente chiedendo le classiche domande: come posso cercare lavoro a Milano? Quale lavoro dovrei accettare? Come posso cercare un appartamento in affitto a Milano?

 

Come cercare lavoro

Cercare lavoro a Milano o in qualsiasi altra città sarà più semplice se siete disposti a trovare una via di mezzo tra ciò che vi piace fare e ciò che invece potrebbe offrirvi una remunerazione buona. Nel secondo caso, magari il lavoro potrà continuare ad alimentare economicamente i vostri sogni originari. Da dove iniziare a cercare lavoro a Milano? Il capoluogo lombardo offre di tutto e di più, i suoi corsi di studi sono all’avanguardia e quasi tutti permettono di trovare un’occupazione al termine del percorso accademico. Ma quale scegliere? Quali sono i più remunerativi? Vediamo quali solo le possibilità che Milano offre:

 

  1. Master

Per incrementare le proprie chance di cercare lavoro a Milano e trovarlo senza dover attendere troppo potreste ad esempio arricchire il vostro curriculum con dei master. Non un master qualunque però, ma uno che vi offra poi una più concreta opportunità di trovare lavoro. Alcuni esempi di Master che possono aiutare a cercare lavoro a Milano sono ad esempio quelli relativi al mondo del marketing digitale. Tra le figure più richieste in questo settore c’è quella del Programmatic Buying Manager. Figura molto ricercata in ambito pubblicitario, che però richiede delle complesse competenze tecniche e di business. Inoltre, Milano è la Capitale della Moda, almeno in Italia. Dunque un master che potrebbe fare al caso vostro (ammesso che vi appassioni il settore) è quello della fashion management e del marketing della moda. Questo è uno dei settori che oggi trova molti sbocchi lavorativi ed è adatto soprattutto a quei ragazzi che hanno una spiccata dote creativa e innovativa, dove la moda abbraccia la tecnologia di oggi.

 

  1. Stage

Molte facoltà universitarie offrono la possibilità di un tirocinio formativo o stage in azienda, così che gli studenti possano applicare le competenze acquisite in aula, sul campo. Questo permette loro di aggiungere al proprio bagaglio un minimo di esperienza lavorativa che è sempre meglio avere prima di cercare lavoro a Milano e di presentarsi poi ad un colloquio. Il Politecnico di Milano offre la possibilità, agli studenti, di intraprendere uno stage di 4/5 mesi già dal secondo semestre, sia nazionale che internazionale. Opportunità di una certa rilevanza che vi arricchirà anche a livello personale mettendo in atto ciò che imparerete nel corso di studi e, magari, in un’altra lingua.

 

  1. Altri consigli

Facoltà universitarie a parte, c’è chi ha concluso il suo percorso di studi già da un po’. Piuttosto quindi che spendere tempo e soldi nella propria formazione, preferirà magari utilizzare le proprie energie per cercare subito lavoro a Milano, anche qualcosa di precario che non richieda necessariamente competenze specifiche. Potrà quindi essere utile iscriversi ai Centri per l’Impiego: l’ufficio fisserà un colloquio conoscitivo che servirà ad aiutarvi a trovare un’occupazione in base alle vostre capacità e conoscenze.

 

Come cercare casa a Milano

 

Le zone di Milano che offrono più opportunità di lavoro sono sicuramente situate nel centro della città, soprattutto per l’affluenza di turisti in determinati settori come la ristorazione e l’accoglienza. In centro però sono situate anche le Università migliori del Bel Paese ed hanno sede tantissime aziende internazionali. Trovare casa in centro però non è così semplice: i prezzi sono molto alti, se confrontati con altri città italiane e spesso i classici portali di annunci immobiliari come immobiliare.it non soddisfano le ricerche. Un monolocale in centro a Milano può raggiungere anche i 1500€ mensili, che possono scoraggiare il nuovo arrivato.

Opzioni più economiche però ci sono, e sono due: potete cercare una stanza da affittare in centro a Milano, tendenzialmente ad un prezzo molto inferiore rispetto al classico appartamento, e cavarvela con un prezzo che oscilla tra 400€ e 600€ mensili, oppure optare per un monolocale o bilocale nelle zone più periferiche della città a prezzi ragionevoli. Abitare nelle zone periferiche non è sempre un male: potrete godere di zone meno congestionate e raggiungere il vostro luogo di lavoro utilizzando l’efficiente metro di Milano.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close