Categories

Scarichi ostruiti: come prevenirli e soluzioni naturali home made

L'otturazione dello scarico del bagno o della cucina è tra i problemi più frequenti, e anche più fastidiosi, che si può presentare in un'abitazione in quanto causa di una serie di disagi. Il blocco può essere provocato dai motivi più disparati (residui di cibo, capelli e altri prodotti utilizzati per l'igiene personale). Senza contare che la situazione si complica ulteriormente se ad essere bloccato è il water. Nella maggior parte dei casi tutto ha inizio con uno strano odore fastidioso e persistente per poi degenerare nell'ostruzione vera e propria provocata dalla caduta, accidentale o meno, all'interno del wc di prodotti non solubili come cotton fioc, dischetti struccanti, cotone, assorbenti o altro. Vediamo adesso quali sono i metodi naturali, molti dei quali low cost, per sturare gli scarichi del bagno o della cucina, in modo del tutto autonomo, e quali accorgimenti adottare per evitare ulteriori problemi in futuro.

 

Come sturare gli scarichi con metodi naturali

Tutti, almeno una volta nella vita, hanno avuto a che fare con un lavandino tappato; un piccolo problema domestico causa però di una serie di fastidiosi disagi. In moltissimi casi l'ostruzione, soprattutto se riguarda il water, è così grave che necessita obbligatoriamente l'intervento di un idraulico specializzato. Il servizio spurghi a Milano offre un'assistenza di pronto intervento, in tutta la provincia, disponibile 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Basta una semplice chiamata per ottenere tempestivamente l'ausilio degli idraulici specializzati della Autospurgo La Spurghi che dopo un'attenta analisi del problema si attiveranno per risolverlo nel più breve tempo possibile e nella massima trasparenza e rispetto degli ambienti. Leader nel settore, la ditta Autospurgo La Spurghi effettua interventi di manutenzione sia ordinaria che straordinaria ripristinando il corretto funzionamento degli impianti di scarico, delle tubature, dei pozzi neri e delle fosse biologiche, grazie ad un team di tecnici specializzati e all'ausilio di macchinari e attrezzature di ultima generazione.
Partendo dal presupposto che è sempre preferibile far ricorso ad un intervento professionale proprio per evitare di incorrere in errori e causare danni a tubature e sanitari, esiste, nei casi meno gravi, la possibilità di avvalersi di metodi naturali. Ad esempio, si può ricorrere all'utilizzo di prodotti economici e che chiunque ha in casa, come il bicarbonato di sodio e il sale che, versati all'interno dello scarico otturato, possono favorire la sua liberazione. Oppure un'alternativa è rappresentata dal bicarbonato di sodio unito all'aceto. Questi due prodotti insieme danno vita ad una potente reazione chimica utile per sgorgare gli scarichi. In entrambi i casi appena descritti l'effetto può essere potenziato versando alla fine, dell'acqua bollente. È sconsigliato invece fare ricorso a candeggina o altri prodotti chimici, molti dei quali presenti in commercio, il cui utilizzo potrebbe irrimediabilmente compromettere lo stato delle tubature, danneggiandole irrimediabilmente o corroderle.

 

Come prevenire l'ostruzione degli scarichi

A prescindere dalle soluzioni fai da te appena descritte per cercare di disostruire gli scarichi, nella maggior parte dei casi l'otturazione delle tubature richiede necessariamente l'intervento di personale qualificato. Per questo motivo sarebbe opportuno evitare a monte il problema limitandosi ad adottare dei piccoli accorgimenti, nella vita di tutti i giorni, che possono dimostrarsi provvidenziali. Sarà infatti sufficiente:

  • impedire che eventuali scarti di cibo, capelli o altro, finiscano nello scarico e per questo basta utilizzare delle semplici protezioni, in plastica, silicone o in acciaio;
  • prestare particolare attenzione a ciò che si getta nel water evitando di buttarci dentro prodotti non solubili come assorbenti, cotton fioc, cotone e dischetti struccanti.

Infine, può risultare estremamente utile prendersi cura delle tubature versandoci periodicamente, anche una volta la settimana, 1 litro e mezzo di acqua bollente, per eliminare completamente eventuali residui presenti all'interno. Si tratta di piccole accortezze che non richiedono alcun tipo di sforzo ma che ci mettono al riparo da future e antipatiche ostruzioni degli scarichi.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close