Categories

Scopri i segreti della Sicilia in barca

La Sicilia è rinomata per il suo fascino unico e per la bellezza dei suoi splendidi paesaggi incontaminati. Scoprire la Sicilia in barca per più giorni ti permetterà di ammirare i paesaggi costieri dalla tua barca mentre scopri gli incantevoli e vivaci porti delle città siciliane durante i tuoi scali. Ecco per voi un itinerario realizzato da un’agenzia di noleggio barca a vela a Capri che organizza crociere in tutta Italia. La durata prevista è una settimana in Sicilia che vi permetterà di apprezzare le spiagge siciliane e le piccole città costiere.

Informazioni pratiche

La Sicilia è una meta ideale per la vela durante il periodo estivo. La temperatura dell'acqua, infatti, può raggiungere i 28 gradi. In generale, le coste siciliane godono di un vento stabile di giorno e di un vento molto debole di notte. A volte gli ancoraggi possono essere leggermente agitati di notte a causa del passaggio dei traghetti. Se scegli di fermarti in un porto per pernottare dovrai preventivare tra i 40 ei 120 euro per la notte in alta stagione.

Sailing in Sicily delizierà tutti gli appassionati di vela in quanto potrete scegliere di alternare tra brevi distanze per sfruttare gli scali e crociere più lunghe per momenti di navigazione intensa.

Giorno 1 – Partenza dal centro storico di Cefalù

Cefalù è un piccolo, tipico villaggio di pescatori siciliano, incontaminato e pittoresco. Città costiera della Sicilia settentrionale, è famosa per le sue spiagge e per la particolare bellezza del suo centro storico. Il centro storico del paese è una tappa obbligata per vivere le specialità culinarie siciliane. Prima di prendere la tua barca, puoi fare un primo rifornimento a Cefalù. Puoi trascorrere la tua prima notte nel porto vecchio di Cefalù prima di salpare per iniziare il tuo itinerario.

2 ° giorno – Cefalù → Palermo 

Una volta lasciato Cefalù, ti dirigerai verso la capitale dell'isola italiana della Sicilia, Palermo. Nota per il suo centro storico, Palermo è una città che non può mancare nella cultura siciliana. Troverai molte vie dello shopping e piccoli mercati, oltre a molti luoghi storici da visitare. Puoi lasciare la tua barca per il giorno e la notte al porto vicino a Palermo. Il porto turistico di Palermo è un antico porto fenicio che da 3000 anni accoglie navi. È un perfetto punto di accesso per visitare la città di Palermo. Il porto turistico si trova nel cuore storico, quindi arriverete presto nelle piccole, vivaci e trafficate strade dove potrete trascorrere piacevoli momenti.

Giorno 3 – Palermo → Terrasini

Tornate in mare in direzione di Terrasini. Durante il percorso ammirerai i paesaggi selvaggi lungo la costa. Terrasini è particolarmente nota per le sue spiagge di sabbia bianca e l'acqua trasparente dove si può nuotare. La costa di Terrasini è una zona vietata all'ancoraggio per la sua vicinanza all'aeroporto, ma potrete navigare in questa zona e ammirare le montagne siciliane. È facile passare una notte nel porto di Terrasini che dispone di tutti i comfort necessari (acqua, carburante, servizi igienici, wifi, elettricità). Puoi usare questa notte nel porto per fare rifornimento prima di tornare in mare.

Veduta di una baia di Terrasini che mostra alcune scogliere nell'acqua e le montagne circostanti

Giorno 4 – Terrasini → Golfo di Castelamarra

Il Golfo di Castellammare è un luogo ideale per rilassarsi sulla spiaggia e godersi il sole italiano. Puoi anche fare una passeggiata nel piccolo villaggio dove puoi trovare negozi locali in estate. Una volta arrivati ​​al Golfo di Castellammare potrete pernottare all'ancoraggio, il fondale sabbioso vi darà un buon grip ed è una zona tranquilla dove pernottare.

Giorno 5 – Castelamarra → Scopello

Tornerai al mare la mattina successiva in attesa di scoprire lo scenario mozzafiato di Scopello. Infatti Scopello è una tappa da non perdere, i rilievi rupestri sono unici al mondo in questa regione. Questa zona di ancoraggio è nota per essere una delle più belle della Sicilia, qui puoi passare la notte e goderti la vista delle enormi scogliere. Non c'è porto a Scopello, quindi vi aspetta una notte all'ancoraggio, ma il fondale sabbioso vi permetterà di pernottare.

Veduta aerea di Scopello che mostra le splendide scogliere aguzze e il verde circondato dal mare

Giorno 6 – Scopello → San Vito Lo Capo

Lascia Scopello alle luci del mattino e vai a San Vito. San Vito è una bella tappa, con il suo suggestivo porticciolo tra mare e montagna. La baia di San Vito è una riserva naturale dalle acque turchesi dove è possibile praticare numerose attività come snorkeling, nuoto o pagaiata. Puoi passare la notte all'ancoraggio o nel porto turistico. È una sosta rumorosa di notte ma rimarrai affascinato dalla vista sulle montagne. Dopo questa sosta è tempo di tornare a Cefalù per terminare il tuo itinerario di navigazione.

Giorno 7 – San Vito Lo Capo → Baia di Mondello

Dopo un'ora e mezza di navigazione in acque cristalline raggiungerete la bellissima baia di Mondello. La baia di Mondello è piuttosto trafficata durante il giorno ma si può facilmente raggiungere il porto turistico per godersi una giornata di mare. È consentito ancorare in questa baia e il fondo sabbioso vi garantirà una buona presa.

Giorno 8 – Baia di Mondello → Cefalù

Quindi Cefalù è dove finirà il tuo itinerario in Sicilia. Hai solo 2 ore di navigazione rimanenti prima di tornare in porto. Approfitta di quest'ultima navigazione per ammirare i paesaggi siciliani prima di dare un'occhiata alla tua barca.

Se sei un amante della Sicilia e delle sue bellezze, puoi continuare il tuo itinerario alle Isole Eolie.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close