Categories

Una pratica ed efficiente alternativa ai serramenti classici: gli infissi in PVC

 

Le classiche porte e finestre in legno, hanno il limite di richiedere una manutenzione ciclica sul lato esterno. Gli infissi in PVC, sono un’alternativa dall’interessante rapporto qualità-prezzo.

Quando scegliamo i materiali per la nostra nuova casa, abbiamo molte opzioni tra cui scegliere; in particolare, quando si tratta di pensare ai serramenti, non dobbiamo più per forza optare per i classici infissi in legno: esistono infatti delle alternative, come ad esempio i serramenti in PVC.

Il PVC, o polivinilcloruro, è una materia termoplastica molto versatile, realizzata a partire dal cloruro di vinile, un composto organico presente in natura sottoforma di gas incolore e dal tipico odore dolciastro; combinata con altri materiali come composti organici o prodotti plastificanti, il PVC diventa flessibile e modellabile, e ciò lo rende adatto alle più diverse applicazioni; in particolare, nell’edilizia esso trova spazio nella realizzazione di porte, portoni e finestre, sia per uso civile che industriale.

Tra i più noti vantaggi degli infissi PVC vi sono la sua resistenza alle intemperie e la facilità di manutenzione, ma non sono gli unici: porte e finestre costruite con questo materiale, infatti, offrono un buon isolamento termico e un buon isolamento acustico, la versatilità del materiale si presta a delle lavorazioni su misura e le sue caratteristiche fisiche fanno sì che col tempo ante e cornici non si deformino, mantenendo la facilità d’apertura originaria. E’ altresì resistente alle fiamme, non richiede verniciatura, ha una lunga durata e ha un buon rapporto qualità-prezzo. Da non sottovalutare anche la possibilità di poter rinforzare porte e finestre con profilati in acciaio e accessori anti infrazione.

Il PVC non ha gli svantaggi del legno, ottimo prodotto, ma delicato e che richiede molta manutenzione e di essere nutrito e trattato con scadenze regolari, soprattutto se gli infissi sono esposti alle intemperie; non ha nemmeno gli svantaggi dell’alluminio, altro materiale usato nei serramenti, che, se impiegato da solo, quasi non offre isolamento termico e non garantisce prestazioni di buon livello.

L’uso del PVC nella realizzazione di porte e finestre, è regolato a livello europeo e prevede il rispetto delle norme UNI EN ISO 14.001, relative alle modalità di riciclaggio e smaltimento e alla norma UNI 7697, relativa ai criteri di sicurezza nelle applicazioni vetrarie e che regola, tra le altre cose, l’uso delle lastre di vetro nell’edilizia, rendendo obbligatorio l’uso dei vetri antinfortunistici nella parte interna dell’infisso: stiamo perciò parlando di un prodotto sicuro per l’uomo e per l’ambiente.

I serramenti in PVC sono disponibili in diverse varianti, che si differenziano per tipo di profilo impiegato, colore, dimensioni e tipo di vetrocamera utilizzato: un produttore qualificato saprà progettare il prodotto più adatto alle varie applicazioni e la scelta di materiali di qualità vi permetterà di ottenere un risultato ben armonizzato con la struttura in cui si andrà a inserire, quale che sia lo stile dell’edificio.

 

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close